Autori d’estate – Luigi Falco

E anche questa estate volge al termine.

La scuola sta per riaprire e per chiudere questa nostra bellissima rubrica abbiamo deciso di lasciare la parola al Prof. Falco.

Luigi Falco, insieme a Gianni Baini, sono stati tra i primi a darci fiducia, ad intraprendere questa strada insieme. Grazie!

 

Il Falco scrittore

Sono nato mezzo secolo fa a Baiano, un piccolo comune della bassa Irpinia in provincia di Avellino. Ho vissuto l’infanzia e l’adolescenza in un territorio fortemente segnato dai tragici eventi sismici del 1980, non molto lontano dal complesso vulcanico Somma-Vesuvio. Probabilmente la spinta culturale del momento storico mi ha indirizzato verso la laurea in Scienze Geologiche presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”. L’amore poi mi ha condotto a Foiano della Chiana (AR), dove ho costruito il mio futuro familiare.

Sono cresciuto con i fumetti della Walt Disney e da sempre ho volto il mio sguardo alla lettura e scrittura creativa. Racconti e poesie sono diventati ben presto la mia palestra “mentale”.

La svolta nella mia carriera di scrittore è arrivata con la scuola e con una serie di incontri che mi hanno letteralmente cambiato la vita.

Quando ero uno studente guardavo con ammirazione e timore la cattedra che appariva ai miei occhi come un altare sul quale si consumava il “sacrificio” della conoscenza. Finché siamo tra i banchi tutto ci sembra impossibile, poi, come a volte accade, lungo il cammino della vita si aprono sentieri nascosti che ci costringono a sostare e a riflettere.

Mentre vagavo alla ricerca faticosa di un’identità professionale da costruire, mi sono ritrovato a lavorare alle Superiori con ragazzi cosiddetti diversamente abili. Non avevo mai fatto una simile esperienza e avvertivo un senso di disagio, legato all’impreparazione e all’incapacità di sentirmi utile in una situazione drammaticamente difficile.

Dopo la laurea e circa 20 anni di libera professione la mia più grande scoperta è stata quella di entrare in un mondo parallelo, un’altra dimensione, quella dell’handicap e della cosiddetta diversabilità. Le certezze consolidate di anni di studio si sono frantumate di fronte al sorriso di una bambina down o agli occhioni di un ragazzo autistico. Ho capito che gli alieni esistono e non vanno cercati nello spazio, ma sono ogni giorni in mezzo a noi e condividono con noi valori, sentimenti, idee. Questi alieni rimangono tali fino a quando la vita ti apre gli occhi e ti spalanca il cuore, mettendo in discussione tutto quello che in anni di esperienze credevi di aver accumulato.

Nel mio cammino di vita ho avuto la fortuna di incontrare persone “speciali” che hanno letteralmente sconvolto la mia esistenza. Partendo proprio da questi incontri ho sempre pensato che era veramente un peccato segregare questo tesoro di esperienze umane in un angolo nascosto del cuore.

La scrittura per me è innanzitutto condivisione, desiderio di rendere il lettore protagonista di un percorso che lo vede pienamente coinvolto. Il vero segreto è quello di rimanere se stessi anche quando è forte la tentazione di adeguarsi al contesto come un liquido che assume la forma del contenitore. Amo scrivere e spero di riuscire a trasmettere questo amore con la A maiuscola attraverso la mia scrittura e i miei libri. Sogno un futuro ricco di progetti e di idee che mi possano consentire di coltivare una passione che spesso comincia con l’ultima pagina di un libro appena pubblicato.

Il nostro Luigi ha scritto per noi molti libri vi lasciamo i link acquistare:

Il valore della diversità

Oggi parliamo di disabilità