amore

Intervista a Michele Rampazzo

Eccoci di nuovo su YouTube con l’intervista a Michele Rampazzo

Febbraio è stato un mese di pausa ma eccoci pronti a rifiorire con la primavera.

Oggi ricominciamo alla grande con l’intervista a Michele Rampazzo autore de La speranza dei vinti.

Non avete ancora letto il libro e volete sapere di cosa parla il libro?

Non vi preoccupate ci pensiamo noi!

Read More

La speranza dei vinti

“La speranza dei vinti” di Michele Rampazzo disponibile in tutte le migliori librerie!

Novembre lo abbiamo dedicato all’uscita di tre libri, tre libri molto diversi tra loro.

Oggi vi voglio parlare del più piccolo.

No, non intendo con “piccolo” il numero di pagine bensì giovane è l’autore: Michele Rampazzo. Tra qualche settimana lo conosceremo meglio grazie alla video intervista che stiamo preparando nel frattempo voglio parlarvi un po’ di lui e del suo primo libro.

Read More

Oggi vi presentiamo Carmilla D.

Vi presentiamo Carmilla D.

Il nostro blogtour si è preso una settimana di pausa e così oggi ne approfittiamo per presentarvi l’autrice del nostro “Fuoco e ghiacco”. Oggi vi presentiamo: Carmilla D.Come tutti avrete capito Carmilla D. è uno pseudonimo dietro al quale si nasconde la nostra autrice. Quella di Carmilla D. è la storia di un sogno. Ma uno di quei sogni che alla fine si avverano.image3

Non ci crederete mai ma il libro stava buono buono nel cassetto da quasi sei anni e aspettava soltanto il momento giusto per spiccare il volo. Di solito quando ci arriva una proposta editoriale non sappiamo mai chi sta dietro al libro, non abbiamo nessuna idea di colui o colei che ha messo nero su bianco le sue idee e i suoi pensieri. Questo è uno dei tanti motivi per i quali amiamo avere un contatto diretto con l’aspirante autore, perché subito dal primo contatto ci rendiamo conto quanta e quale voglia ha di pubblicare un libro.

Sin dalla prima telefonata (perché la distanza tra noi e Carmilla è notevole) si è instaurato un feeling particolare, forse perché il nostro modo di lavorare, i nostri obiettivi, le nostre aspirazioni sono le stesse. La voglia di emergere ci unisce perché siamo consapevoli di aver fatto e di fare un buon lavoro.

In Carmilla D., come in altri nostri autori, abbiamo trovato tanta voglia di fare, di non fermarsi davanti alle difficoltà, di lavorare insieme senza mai pensare male dell’altro, perché siamo consapevoli che il lavoro di squadra è l’arma vincente per avere successo.

E così è iniziata la nostra avventura editoriale, contraddistinta da scambi di idee e di vedute, di messaggi su whatsapp inviate a tarda serata, quando ancora stavamo lavorando.

Carmilla D.Questo viaggio si sta dimostrando un successo e possiamo dire che con “Fuoco e ghiaccio” abbiamo pubblicato un romanzo che entra prepotentemente nel genere paranolmal-romace, riuscendo a conquistarsi un piccolo spazio, perché ci sono dei particolare di questo libro unici: è ambientato totalmente in Italia, a Torino più precisamente, e le citazioni legate alla storia dell’arte sono state veramente l’arma vincente.

Un libro che nonostante la sua mole (565 pagine!) si legge in un batter d’occhio, ti tiene incollato alle pagine e con la voglia di sapere come andrà a finire.

Se ancora non lo avete fatto vi consigliamo di leggere “Fuoco e ghiaccio” di Carmilla D. e vi assicuriamo che ne sarete rapiti!!

pulsante-acquista-adesso-ar

 

In viaggio tra le blogger – Puntata #2

Un viaggio tra le book blogger: .Chicchi di pensieri

Eccoci arrivati alla seconda attesa puntata dedicata al mondo dei book blogger.

Da quando abbiamo aperto la nostra rubrica siamo venuti in contatto con tante realtà: chi si dedica all’aggiornamento del proprio sito, chi decide di dedicarsi ad un unico social network come Instagram, chi invece porta avanti la sua passione in modo totalmente anonimo.

Ma c’è un comune denominatore che lega queste persone. La passione e l’amore per i libri e la lettura.

Oggi questo nostro spazio è dedicato ad Angela che cura con pazienza e dedizione il suo blog .Chicchi di Pensieri.

Read More

Intervista a Claudio Capretti

Intervista all’autore: Claudio Capretti, “…E non fanno rumore”

Con il 2016 si riapre la nostra rubrica dedicata alle interviste ai nostri autori.

Conoscere un libro soltanto dalle poche righe della quarta di copertina ci è sempre sembrato riduttivo, perché poi è sempre bene conoscere l’autore e le motivazioni che lo hanno spinto a scrivere il suo libro.

Quando Claudio Capretti ha preso in mano il suo ultimo libro “… E non fanno rumore” la sua emozione visibile anche agli occhi di un bambino.

Beh per una casa editrice è la più grande soddisfazione in assoluto!

Oggi siamo qui per fare a Claudio alcune domande sulla sua ultima fatica letteraria e per farvi consce la bella persone che è.

Read More

Ciro Brandi, Figlio di nessuno

Brandi_Copertina_sito

Il nostro primo titolo di narrativa.

Oggi esce Figlio di nessuno di Ciro Brandi.

La prima volta che abbiamo letto questa proposta editoriale siamo rimasti colpiti dalla durezza, dalla rabbia, dalla delusione che emergono da questa lunga lettera, che l’autore scrive ad un amico che non c’è più, in cui racconta della sua vita e della sua crescita senza una madre e un padre al suo fianco.

Ma questo testo è anche pregno di amore e di speranza. La speranza che si possa un giorno perdonare chi ti ha fatto tanto soffrire, la speranza di poter cambiare le cose e l’amore di chi, nonostante tutto, è riuscito a dedicare le sue forze agli altri.

Leggendo questo testo probabilmente, alla fine, vi scenderà una lacrima, perché è un sentimento di commozione che il libro provoca in chi lo legge. Commozione profonda e intensa per un autore che ha saputo narrare il suo dolore e la sua speranza.

Per saperne di più

“Ringrazio i miei genitori per avermi dato la dato…” è l’inizio di una storia vera e toccante; un viaggio attraverso gli occhi di un bambino che racconta come è diventato uomo attraverso il sacrificio e la solitudine senza perdere mail la speranza.

Oltre l’allontanamento dai genitori e l’accoglienza in comunità, è un “figlio di nessuno” a narrare di relazioni umane, del calore, dell’affetto e dell’ascolto di cui ogni bambino avrebbe bisogno per crescere; e questo con l’unico obiettivo di stimolare la responsabilità di ognuno nel proprio compito di genitore, educatore, insegnante, formatore, psicologo…

“Sono figlio di nessuno” è l’affermazione impaurita e consapevole di chi non conosce il valore di una famiglia e proprio per questo percepisce di essere in difetto senza però conoscere le ragioni profonde.

Questo libro è un tributo al coraggio e alla vita, perché al di là dell’abbandono e della solitudine si apre l’universo della ricchezza umana e si può scegliere di essere più forti e vincere.

 

Ciro Brandi, nato a Trento nel 1976, iscritto al terzo anno di Scienze della Formazione e Educazione a Padova, nel 2000 ha avuto una prima esperienza lavorativa nel sociale per poi collaborare dal 2007 ad oggi in vari progetti comunitari.

pulsante-acquista-adesso-ar

Pagine: 80

Prezzo: 12,00 €

Collana: Enne

ISBN: 978-88-9955-002-8

 

50 Sfumature di grigio – Recensione

sfumature

Ad una settimana dall’uscita del film ecco tutte le mie riflessioni sul caso letterario degli ultimi anni 50 sfumature di grigio.

Ebbene, sì, è così! Non ho resistito! Lo ammetto: anche io ho letto 50 sfumature di grigio e non contenta ho letto pure 50 sfumature di rosso. In edizione economica non potevo non acquistare il caso letterario degli ultimi anni.

Insomma ne avevo sentito così tanto parlare che alla fine ho pensato che avrei dovuto almeno provarci. Sul web si sono aperti gruppi di discussione di persone a cui il libro non è piaciuto. Alcuni lo hanno trovato banale, altri lo hanno trovato noioso, altri ancora indignati (addirittura!) giurano che non lo compreranno mai!

Così ora voglio dirvi come la penso io!

Copertina-di-una-delle-tante-edizioni-pubblicate-in-Italia-di-Orgoglio-e-pregiudizio-Newton-Compton-Editori

Quando ho finito il primo libro il pensiero è volato ad un testo che ho tanto amato e che rileggerei 100 volte se potessi, parlo di Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. C’è, infatti, una leggera similitudine tra Mr. Darcy e Mr. Grey. Tutti belli e tenebrosi, ricchi, sfacciatamente ricchi. Insomma le donne sono attratte spaventosamente da questo tipo di uomo!

Non mi stupirebbe affatto se scoprissimo che la signora James sia una ammiratrice sfegatata dei libri della Austen, perché, se proprio la vogliamo dire tutta in fin dei conti sono entrambe due belle storie d’amore.

La differenza è che sono state scritte in due secoli diversi. Se infatti in Orgoglio e Pregiudizio possiamo ritrovare il bon ton, la pudicizia, la riservatezza tipica dei romanzi ottocenteschi, in 50 sfumature di grigio, invece, non si usano mezzi termini, si parla di sesso in modo esplicito, si parla di “giochi proibiti” e di vizi tipici della nostra società, di famiglie allargate e di vissuti adolescenziali difficili.

Però c’è un filo conduttore che lega entrambi i libri: l’amore, la voglia di innamorarsi. Questo sentimento così forte da far cambiare il modo di essere dei protagonisti. Mr Darcy, da un parte, così chiuso, tenebroso, scostante, non avvezzo ai rapporti con le donne, dall’altra Mr. Grey, con un passato difficile, dei “gusti particolari”. Entrami cambiano quando conosco la “donna giusta” quando si innamorano.

50 sfumature di grigio non è altro che una gran bella storia d’amore, adattata ai nostri tempi, con un pizzico di piccante, aggiunto proprio per stuzzicare le fantasie di noi femminucce. Chi non si innamorerebbe di Mr Grey? Tutte. Le stesse che si sono innamorate di Mr. Darcy.

Ovviamente non posso dire che rileggerei 50 sfumature di grigio mille volte come farei, invece, con Orgoglio e Pregiudizio perché manca quel “quid” in più nello stile e nella narrazione che rendono un romanzo unico nel suo genere.

Sicuramente potrei consigliarlo a tutti coloro che vogliono una lettura leggera, non impegnativa, che non faccia pensare troppo e che faccia evadere e perché no, faccia sognare il principe azzurro.

Ma lo consiglio anche e soprattutto agli appassionati di lettura perché leggere questi casi letterari aiuta ad ampliare il proprio senso critico senza per forza dover sempre leggere titoli “importanti” perché la lettura è anche questo, alle volte, frivolezza.

Buona lettura!