50 Sfumature di grigio – Recensione

sfumature

Ad una settimana dall’uscita del film ecco tutte le mie riflessioni sul caso letterario degli ultimi anni 50 sfumature di grigio.

Ebbene, sì, è così! Non ho resistito! Lo ammetto: anche io ho letto 50 sfumature di grigio e non contenta ho letto pure 50 sfumature di rosso. In edizione economica non potevo non acquistare il caso letterario degli ultimi anni.

Insomma ne avevo sentito così tanto parlare che alla fine ho pensato che avrei dovuto almeno provarci. Sul web si sono aperti gruppi di discussione di persone a cui il libro non è piaciuto. Alcuni lo hanno trovato banale, altri lo hanno trovato noioso, altri ancora indignati (addirittura!) giurano che non lo compreranno mai!

Così ora voglio dirvi come la penso io!

Copertina-di-una-delle-tante-edizioni-pubblicate-in-Italia-di-Orgoglio-e-pregiudizio-Newton-Compton-Editori

Quando ho finito il primo libro il pensiero è volato ad un testo che ho tanto amato e che rileggerei 100 volte se potessi, parlo di Orgoglio e Pregiudizio di Jane Austen. C’è, infatti, una leggera similitudine tra Mr. Darcy e Mr. Grey. Tutti belli e tenebrosi, ricchi, sfacciatamente ricchi. Insomma le donne sono attratte spaventosamente da questo tipo di uomo!

Non mi stupirebbe affatto se scoprissimo che la signora James sia una ammiratrice sfegatata dei libri della Austen, perché, se proprio la vogliamo dire tutta in fin dei conti sono entrambe due belle storie d’amore.

La differenza è che sono state scritte in due secoli diversi. Se infatti in Orgoglio e Pregiudizio possiamo ritrovare il bon ton, la pudicizia, la riservatezza tipica dei romanzi ottocenteschi, in 50 sfumature di grigio, invece, non si usano mezzi termini, si parla di sesso in modo esplicito, si parla di “giochi proibiti” e di vizi tipici della nostra società, di famiglie allargate e di vissuti adolescenziali difficili.

Però c’è un filo conduttore che lega entrambi i libri: l’amore, la voglia di innamorarsi. Questo sentimento così forte da far cambiare il modo di essere dei protagonisti. Mr Darcy, da un parte, così chiuso, tenebroso, scostante, non avvezzo ai rapporti con le donne, dall’altra Mr. Grey, con un passato difficile, dei “gusti particolari”. Entrami cambiano quando conosco la “donna giusta” quando si innamorano.

50 sfumature di grigio non è altro che una gran bella storia d’amore, adattata ai nostri tempi, con un pizzico di piccante, aggiunto proprio per stuzzicare le fantasie di noi femminucce. Chi non si innamorerebbe di Mr Grey? Tutte. Le stesse che si sono innamorate di Mr. Darcy.

Ovviamente non posso dire che rileggerei 50 sfumature di grigio mille volte come farei, invece, con Orgoglio e Pregiudizio perché manca quel “quid” in più nello stile e nella narrazione che rendono un romanzo unico nel suo genere.

Sicuramente potrei consigliarlo a tutti coloro che vogliono una lettura leggera, non impegnativa, che non faccia pensare troppo e che faccia evadere e perché no, faccia sognare il principe azzurro.

Ma lo consiglio anche e soprattutto agli appassionati di lettura perché leggere questi casi letterari aiuta ad ampliare il proprio senso critico senza per forza dover sempre leggere titoli “importanti” perché la lettura è anche questo, alle volte, frivolezza.

Buona lettura!